ARTICOLI

QUESTIONE DI STILE…DI VITA!

Dott.Laspina
In collaborazione con la dott.ssa Codogno
Una pelle compatta e tonica, un colorito uniforme, capelli setosi e lucenti e un fisico snello sono quello che uomini e donne cercano, sono il desiderio di tutti.
Ad un certo punto della vita ognuno ha pensato almeno per un attimo di non voler invecchiare.
L’invecchiamento cutaneo è un fenomeno multifattoriale determinato sia da fattori endogeni, sia da fattori esogeni e ambientali, sostanzialmente gli stessi dell’invecchiamento dell’organismo nel suo complesso. Pertanto possiamo distinguere il chronoaging o invecchiamento legato al passare del tempo, ed il photoaging causato dall’esposizione alle radiazioni solari. Inoltre esistono altre cause di invecchiamento legate all’ambiente nel quale si vive, l’inquinamento indoor; e lavorativo, dove ci può essere l’esposizione a sostanze nocive.
Il principale meccanismo d’azione di tutti questi agenti dannosi è da un lato la produzione di radicali liberi e dall’altro la riduzione delle capacità antiossidanti delle cellule dell’organismo.
Queste alterazioni portano sul piano “micro” al danneggiamento e alla degenerazione cellulare mentre a livello “macro” portano ad n decadimento generale dell’organismo che si manifesta anche con un aspetto esteriore più invecchiato rispetto all’età biologica dell’individuo. L’invecchiamento quindi pur essendo un processo fisiologico ed inevitabile al quale tutti gli esseri viventi vanno incontro può essere modulato, rallentato o incrementato, modificando le abitudini. Naturalmente eliminare o contenere i fattori esogeni ambientali può essere difficile se non impossibile. Cosa  si può fare quindi per invecchiare nel migliore modo possibile? Ci sono dei piccoli gesti che ripetiamo ogni giorno e proprio in quelli può essere nascosto il segreto per una pelle tonica e liscia, per capelli folti e corposi, per un fisico armonioso e snello.
A volte manca la consapevolezza del potere delle piccole cose, un proverbio giapponese cita: “le grandi cose servono come le piccole cose”.  L’evidenza scientifica parla chiaro, avere uno stile di vita sano apporta importanti benefici alla salute generale della persona. Uno stile di vita e un’alimentazione sana si riflettono inevitabilmente anche sullo stato di salute e bellezza dell’organo più esteso che abbiamo: la nostra pelle.
Nella frenesia della vita attuale con i ritmi forsennati ai quali spesso siamo costretti, sempre più lontani dai tempi fisiologici e naturali il concetto di “stile di vita sano” può apparire confuso, difficilmente attuabile, talvolta può essere interpretato in maniera distorta. Che cosa si intende quindi per “stile di vita sano”?
Con stile di vita “intendiamo un insieme di comportamenti e abitudini personali che caratterizzano il quotidiano di ciascuno. Lo stile di vita sia personale, sia come concetto generale è in continuo cambiamento,, inoltre non esiste uno stile di vita ottimale da prescrivere a tutti; infatti struttura familiare, età, abilità fisiche, ambiente domestico e lavorativo, ma anche cultura e reddito rendono alcuni modi di vivere e alcune condizioni di vita più attuabili e appropriate. Malgrado queste molteplici variabili, esistono dei comportamenti unanimemente riconosciuti come sani e altri come indubbiamente nocivi!
Tra le abitudini etichettate universalmente come dannose possiamo elencare il fumo, l’abuso di alcool, l’assunzione di importanti quantità di grassi saturi, zuccheri e sale. Anche l’esposizione eccessiva ai raggi UV viene considerata una pratica nociva per la salute in generale e per la cute in particolar modo.
al contrario un sonno ristoratore, almeno sette/otto ore di sonno per notte, attività fisica quotidiana e una idratazione e un’alimentazione corretta sono concordemente riconosciuti come aspetti fondamentali di una vita sana. Dormire un numero sufficiente di re rispettando i fisiologici ritmi circadiani dell’organismo, riduce infatti lo stress e contribuisce al benessere metabolico e psichico della persona. I benefici per la salute derivanti dall’attività fisica sono molteplici sia a livello fisico che psichico. L’OMS raccomanda ad adulti e anziani almeno 150 minuti a settimana di attività fisica aerobica. In effetti può sembrare complicato, vengono in mente iscrizioni in palestra, accappatoi da lavare, borse da disfare… e se invece ci si infilasse un paio di sneakers per raggiungere il posto di lavoro, o per andare a fare la spesa?
Si potrebbero evitare gli ascensori e fare le scale a piedi, iscriversi ad un corso di ballo con il proprio partner! Bere almeno un litro e mezzo, due litri di acqua al giorno è una piccola abitudine che contribuisce al benessere dell’organismo, del quale è un costituente essenziale. aiutando a mantenere la termoregolazione, favorendo l’eliminazione delle scorie e in quanto elemento indispensabile per i processi fisiologici e le reazioni biochimiche.
In pratica se nel corso della giornata si distribuiscono circa 10 bicchieri d’acqua, e detto così non sembra pio molto difficile, il gioco è fatto! E ora affrontiamo anche l’aspetto dell’alimentazione.
In questo campo stanno prendendo piede le diete più svariate e particolari, ciononostante alcuni consigli sembrano invariati. Un’alimentazione ricca di alimenti vegetali, dalle note e spiccate attività antiossidanti, protegge da numerose patologie e contrasta l’invecchiamento. Potremmo aggiungere: ortaggi e frutta preferibilmente di stagione e km zero! Un’alimentazione varia ed equilibrata, evitando cibi molto lavorati, raffinati e già pronti, assicura il giusto apporto di nutrienti e costituenti dell’organismo e della pelle. inoltre assumere quantità di cibo adatte assicura il mantenimento del peso forma e contrasta la formazione di antiestetiche adiposità localizzate e cellulite. Quindi apriamo il frigo e valutiamo con una nuova consapevolezza il contenuto!! E ora indossiamo le scarpe da ginnastica e usciamo a piedi a procurarci gli ingredienti per i nostri prossimi piatti salutari!! Come scegliere? La dieta mediterranea è tuttora un valido modello! Quindi frutta e verdura in quantità, prediligere i cereali integrali, i legumi, il pesce, le carni bianche, le noci, senza dimenticare l’olio d’oliva, il latte e i latticini. Recenti studi inoltre avrebbero dimostrato che effettuare pasti frugali (diminuire di un 15/30 per cento la quantità di cibo assunto rispetto al normale fabbisogno), in un contesto di alimentazione sana e varia e attività fisica quotidiana assicurerebbe condizioni fisiche e mentali migliori! Pertanto ci sono più ragioni per abbracciare uno stile di vita sano: migliora l’aspetto estetico e allo stesso tempo è salutare!
La nuova e giovane scienza dell’epigenetica afferma inoltre che adottare un determinato stile di vita può non solo attivare delle  risposte nei nostri geni ma anche avere delle conseguenze che potrebbero passare alla nostra discendenza.
E se malgrado tutto questo non fossimo comunque soddisfatti del nostro aspetto estetico potremmo sempre rivolgerci al nostro Specialista Dermatologico di fiducia, ben sapendo che il percorso estetico intrapreso sarà sinergico, più efficace e duraturo, se associato ad uno status mentale e fisico mantenuto al meglio.
FacebookTwitterPinterest
Questione di stile…di vita!