TRATTAMENTO DELLE ADIPOSITÀ LOCALIZZATE


TRATTAMENTI LASER

TRATTAMENTO DELLE ADIPOSITÀ LOCALIZZATE

Le adiposità sono accumuli di grasso che si depositano in determinate parti del corpo quali, ad esempio, cosce, fianchi, addome e glutei.

La medicina estetica offre diverse alternative non chirurgiche o mini invasive per risolvere questo comune inestetismo.

La tecnologia laser offre una valida soluzione ma è possibile ricorrere anche ad alternative quali l’uso di fosfatildilcolina e la mesoterapia.

La fosfatildilcolina è un fosfolipide presente in molti cibi e già da anni impiegato per contrastare il colesterolo per la sua capacità di sciogliere il grasso. Da qualche anno viene impiegato anche in medicina estetica per contrastare gli accumuli di tessuto adiposo.

La procedura è semplice, indolore e veloce: la fosfatildilcolina viene iniettata direttamente nella zona da trattare con degli aghi sottilissimi che causano, al massimo, un leggero fastidio. Gli adipociti (le cellule del grasso) si svuotano e diminuiscono di volume, riducendo progressivamente gli antiestetici accumuli.

La mesoterapia è una procedura di medicina estetica che consiste nell’iniettare nella cute, non troppo in profondità, delle sostanze in grado, in questo caso, di combattere gli accumuli adiposi. Per questa particolare tecnica si utilizza uno speciale iniettore dotato di molti micro-aghi che lavorano simultaneamente.

 

DURATA E NUMERO SEDUTE

Frequenza e durata dei trattamenti sono strettamente legati al tipo e all’estensione dell’inestetismo che si vuole trattare. La visita conoscitiva consentirà al medico di effettuare previsioni più attendibili.
Infiltrazioni di fosfatildilcolina: mediamente è necessario un ciclo di 3-4 sedute di circa 15 minuti.
Mesoterapia: dalle 8 alle 15 sedute con cadenza settimanale più un ciclo di mantenimento a distanza di mesi.

 

ANESTESIA

Infiltrazioni di fosfatildilcolina: il pannicolo adiposo viene cosparso di una crema anestetica e disinfettato. Gli aghi utilizzati sono molto sottili e pertanto causano solo una lieve sensazione di bruciore.
Mesoterapia: solitamente le sostanze iniettate contengono piccole dosi di anestetico; inoltre gli strumenti utilizzano aghi estremamente fini e quindi non è necessario intorpidire preventivamente l’area da trattare.

 

POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI

Infiltrazioni di fosfatildilcolina: potrebbero comparire delle lievi ecchimosi causate dalle punture; si tratta di un fenomeno perfettamente normale che scompare in qualche giorno. A causa delle sue proprietà la fosfatildilcolina potrebbe causare un leggero gonfiore associato a sensazione di indolenzimento per qualche giorno.
Mesoterapia: è abbastanza frequente la comparsa di pomfi (rigonfiamenti) e arrossamenti la cui scomparsa può essere velocizzata con creme lenitive.

 

CONTROINDICAZIONI

Queste procedure di medicina estetica possono essere effettuate su soggetti non eccessivamente obesi. In quel caso è necessario sottoporsi preventivamente a una dieta dimagrante.
Infiltrazioni di fosfatildilcolina: oltre alle categorie più delicate (bambini, donne in gravidanza, portatori di determinate patologie, ecc.) la terapia con fosfatildilcolina è preclusa a chi soffre di allergia alla soia.
Mesoterapia: in soggetti sani non sono state rilevate particolari controindicazioni. Un’accurata visita preventiva è fondamentale per escludere allergie a determinati composti.

 

RISULTATI

Infiltrazioni di fosfatildilcolina: i risultati sono estremamente soddisfacenti; la mini invasività della procedura consente poi di riprendere subito le normali attività quotidiane. Gli effetti, che possono definirsi permanenti iniziano a manifestarsi dal terzo giorno e aumentano con il passare delle settimane.
Mesoterapia: gli effetti sono apprezzabili dopo alcune sedute; la cellulite e le adiposità vengono fortemente ridotte ma è sempre necessario condurre una vita sana ed evitare tutti i fattori che portano alla formazione di nuovo tessuto adiposo.

RICHIEDI MAGGIORI INFO



accetta privacy