ASPORTAZIONE NEOFORMAZIONI CUTANEE


DERMATOLOGIA

ASPORTAZIONE NEOFORMAZIONI CUTANEE

Le neoformazioni sono lesioni cutanee di varia forma e natura.

Tra le più comuni ci sono i nevi, le cisti, i fibromi e i condilomi.

I nevi di presentano come macchie molto scure sulla pelle. Si tratta infatti di addensamenti di melanociti. Sono quasi sempre innocui ma vanno costantemente controllati (almeno una volta l’anno) specie nelle persone che ne hanno molti poiché potrebbero degenerare in melanomi.

I fibromi sono invece escrescenze di pelle causate da un’eccessiva crescita delle cellule epiteliali. Hanno natura benigna ma molte persone preferiscono eliminarli per fattori estetici o perché posizionati in aree in cui creano fastidio o disagio (ad esempio in zone che con gli abiti vengono spesso strofinate).

Le cisti sono delle cavità ripiene di liquido o materiale semisolido e delimitate da una membrana epiteliale. Sono in genere innocue ma possono rivelarsi fonte di imbarazzo, specie se molto voluminose e/o visibili.

I condilomi infine sono escrescenze di natura infettiva che compaiono in prossimità o sui genitali e sono causati da malattie piuttosto diffuse come ad esempio le infezioni da Papilloma Virus Umano (HPV).

In seguito a esami diagnostici quali la mappatura e l’epiluminescenza, può rivelarsi necessaria l’asportazione di queste manifestazioni dermatologiche.

Spesso si opta per la rimozione in quanto queste formazioni, anche se benigne, si trovano in parti del corpo soggette a sfregamento e potrebbero causare problemi oppure, a causa della loro natura, potrebbero evolvere negativamente.

L’asportazione può avvenire chirurgicamente o mediante l’utilizzo di laser.

 

DURATA E NUMERO SEDUTE

Variabile in relazione al numero e all’estensione delle lesioni da asportare.

 

ANESTESIA

Se necessaria, può essere effettuata un’anestesia locale.

 

POSSIBILI EFFETTI COLLATERALI

Lieve dolore nelle 24 ore successive.
La rimozione dei punti viene effettuata dai 5 ai 15 giorni dopo, a seconda della sede anatomica dove la lesione è stata rimossa.

 

CONTROINDICAZIONI

Va assolutamente evitata l’esposizione ai raggi UV e la pelle deve essere protetta con appositi filtri solari.

 

RISULTATI

Le neoformazioni vengono definitivamente asportate.
I controlli vanno effettuati con regolarità in quanto questa procedura di chirurgia dermatologica non impedisce il formarsi di nuove lesioni accanto a quelle rimosse.

RICHIEDI MAGGIORI INFO



accetta privacy